Doudou neonato: cos’è e quali sono i migliori

Guida completa al doudou per neonato: che cos’è, a cosa serve, come si usa, quali sono i migliori di Nanan, Trudi, Prenatal,… Infine, può essere pericoloso?

Sentiamo sempre più spesso parlare del doudou per neonato: ma di cosa si tratta?

Dopo aver letto questo articolo completo, sapremo tutto quello che c’è da sapere su questo oggetto dal significato speciale, che accompagnerà i primi momenti di vita di nostro figlio.

Il suo uso è molto diffuso in Francia, paese originale di provenienza, ma negli ultimi anni sta prendendo sempre più piede anche in Italia.

Viene infatti regalato molto spesso in vista della nascita di un bambino e sicuramente è tra i regali più graditi, vista la sua utilità.

doudou neonato
Guida al doudou per neonati: cos’è e a cosa serve.

Che cos’è il doudou per neonato

Iniziamo dal principio.

Che cos’è il doudou per neonato? Pronunciato dudù, a prima vista potrebbe sembrare un semplice pupazzo. In realtà, il doudou è molto di più.

E’ infatti il primo amico di nostro figlio ed una grande fonte di conforto.

Per questa sua funzione, potremmo paragonarlo alla famosa copertina di Linus.

Si tratta quindi di un oggetto transizionale, che cioè è in grado di fornire conforto psicologico al bambino, fin dalla più tenera età. Questo concetto è stato sviluppato dal pediatra e psicoanalista inglese Donald Woods Winnicott.

Come è fatto un classico doudou? E’ formato da un piccolo ritaglio di stoffa (solitamente a forma rettangolare o quadrata), per dimensioni simile ad un fazzoletto, al quale è attaccata la testa di un pupazzetto.

Può avere quindi le sembianze di un animaletto (orsetto, topolino, coniglietto,…), di una bambolina o di altro ancora.

Quando darlo

Quando dare il doudou al neonato?

La cosa fondamentale perché il doudou funzioni davvero come oggetto transizionale, e quindi dia conforto al neonato, è che abbia l’odore della figura di accudimento principale.

E’ infatti riconoscendo il nostro odore sul doudou che il bambino è in grado di tranquillizzarsi.

Una volta che il pupazzetto ha preso il nostro odore (in una delle sezioni successive vediamo come fare), lo possiamo dare al bambino, ovviamente mettendolo in sicurezza per evitare il rischio di SIDS.

doudou per neonati
Doudou per neonati di Nature, a forma di coniglietto.

A che cosa serve il doudou per neonato

Come dicevamo, il doudou è un oggetto transizionale.

Questo significa che il neonato rivede in lui la mamma (o la principale figura di riferimento) e questo gli dona conforto.

E’ per questo che funziona bene ed è così utili ai bambini.

Quando sono appena nati infatti i bimbi fanno fatica a vedere bene (con la vista potrebbero addirittura non essere ancora in grado di riconoscerci), ma uno dei sensi che hanno meglio sviluppato è l’olfatto1. Sentendo il profumo della mamma sul doudou, i neonati sono tranquilli e sentono la figura materna vicina in ogni momento.

E’ un’ottima soluzione per il momento della nanna ad esempio, ma anche per quando la mamma deve cambiare un attimo stanza.

Nei neonati quindi è particolarmente indicato per aiutare a conciliare il sonno e favorire il rilassamento, ma il doudou può essere usato anche da bambini più grandi, soprattutto nei momenti più stressanti (l’inizio dell’asilo, andare dal dottore, un viaggio,…).

doudou
Elefantino dolcissimo per questo dudù grigio e bianco.

Come far prendere l’odore al doudou

Come far prendere l’odore al doudou?

La cosa migliore è che la mamma (o il papà) inizi a dormire insieme al pupazzo, indicativamente almeno un mese prima della data del parto.

In questo modo, il doudou avrà il tempo necessario per prendere il nostro odore.

I migliori doudou per neonato

Ne esistono di tantissime marche (Nanan, Trudi, Prenatal giusto per citare le più famose), ma quali sono i migliori doudou per neonato? Ecco una selezione dei più belli!

  1. A forma di panda bianco e nero e con copertina a strisce. Adorabile! Il brand produttore è Mamas & Papas, il materiale è piacevole al tatto ed è facile da afferrare. Prezzo €14,10, in vendita qui.

  2. Graziosissimo doudou a forma di elefantino, di Mamas & Papas. Adatto all’utilizzo da parte dei neonati, da sicurezza e conforto. Prezzo 15,70 €, disponibile qui.

  3. A forma di topolino il doudou di Canpol babies, disponibile qui a 10 €, è dotato anche di sonaglio.

  4. Doudou di Nanan a forma di orsetto, disponibile in rosa o azzurro, prezzo 22 €. Può essere abbinato ad altri elementi della linea Puccio.

  5.  My Sweet Doudou di Chicco, a forma di orsetto, è realizzato in morbido tessuto velour e solo con colori naturali. Lavabile in lavatrice. In vendita qui, prezzo € 15,90, e qui.
    Qui invece nella versione coniglietto 0+ ideale anche per neonato, in materiale anallergico e utilizzabile fin dai primi mesi di vita.

  6. Dolcissimi anche i doudou di Trudi, a forma di coniglietto rosa o azzuro, orsetto o casetta.

  7. Coniglietto di Nature: utilizzabile a partire da un mese di vita, è lavabile in lavatrice e misura 10 cm. In vendita qui, prezzo 23 €.

  8. Gufetto di Steiff. Morbido, lavabile in lavatrice, misura 26 cm ed è il doudou con le migliori recensioni su Amazon. Lo possiamo trovare qui, prezzo 30,51 €.

Come scegliere il doudou più adattto

Come abbiamo visto, i primi contatti tra nostro figlio e il doudou avvengono di norma quando il primo è ancora un neonato.

Per questo è fondamentale fare molta attenzione alla scelta del doudou corretto.

Per evitare che si trasformi in un oggetto pericoloso, dobbiamo scegliere un doudou che non abbia parti staccabili o che potrebbero ferire accidentalmente il neonato, come le cerniere.

Attenzione anche alle dimensioni (non deve essere troppo grande) e ai materiali con i quali è realizzato: sono da preferire quelli naturali, come lana, cotone o lino. Ovviamente banditi quelli tossici.

E per quel che riguarda la forma? Scegliamo quello che più ci piace a livello personale, non c’è una forma più adatta di un’altra. La cosa importante, che contraddistinguerà il doudou di nostro figlio, sarà l’odore che avrà: il nostro.

Infine, prima di procedere con l’acquisto, verifichiamo che sia presente il marchio CE, indice di affidabilità.

Come farlo durare

Affinché il doudou di nostro figlio abbia una lunga vita, basta avere qualche piccolo accorgimento nella cura del pupazzo.

E’ importante lavarlo seguendo quanto riportato sulle indicazioni, solitamente con un ciclo delicato e senza centrifuga.

Evitiamo di farlo asciugare al sole diretto, perché potrebbe scolorire.

Infine, se lo laviamo in lavatrice, assicuriamoci di infilarlo in un sacchetto per la biancheria, in modo da evitare che si rovini accidentalmente durante il lavaggio.

Conclusioni

Bene, ora sappiamo proprio tutto sui doudou per neonato. I benefici di questo simpatico pupazzetto sono davvero tanti. E poi, quando il nostro bimbo sarà cresciuto, il doudou resterà per sempre tra i suoi ricordi d’infanzia, un po’ come con il chiama angeli.

Prima di salutarci, un consiglio: valutiamo l’acquisto di due doudou identici.

Ci tornerà utile soprattutto quando il bambino sarà un po’ più grande.

Questo perché nostro figlio si affezionerà sicuramente a questo pupazzo speciale e potrebbe avere difficoltà se andasse perso o si rovinasse.

Inoltre, avere un dudù di scorta da usare come ricambio è ideale per lavare con tutta calma l’altro pupazzetto, lasciandogli il tempo di asciugare per bene.

Leggi anche:
I migliori fasciatoi portatili.
Moda: dove acquistare gli abiti premaman.

Fonti

1